Un terzo dei consumatori effettua i suoi acquisti passando dai Social Media

Social Media Marketing

Quali sono i loro comportamenti e di cosa si fidano di più.

Che i social media abbiano trasformato il modo in cui consumatori e aziende effettuano transazioni online è ormai un dato di fatto.

In un sondaggio commissionato e pubblicato lo scorso agosto 2019 da MarkMonitor dove sono stati intervistati oltre 2,600 consumatori ai quali è stato chiesto di esprimere un parere sulle proprie esperienze d’acquisto sulle piattaforme social, si è configurato un interessante scenario

La ricerca ha evidenziato come e perchè i consumatori preferiscono interagire direttamente con i marchi su piattaforme social media, quali sono le loro aspettative nei confronti dei brand presenti sul mercato, quali sono invece le preoccupazioni riguardo allo shopping online, come ad esempio la sicurezza dei pagamenti, la qualità dei beni, la sicurezza e tutela dei propri dati personali.

La reputazione del Brand è importante per i consumatori

Un dato che subito si evidenzia leggendo i risultati dell’indagine è il timore da parte dei consumatori di acquistare merce contraffatta e/o di scarsa qualità, per questo motivo chi vuole fare acquisti online, e stiamo parlando di un terzo dei consumatori, prima di tutto verifica la reputazione del brand e (nuovo e ulteriore passaparola) legge i feedback.
Però ancora il 90% di questi clienti online, sostiene di provare ancora diffidenza e incertezza nel decidere di comprare prodotti o servizi da un nuovo fornitore tramite il web.

Ecco le percentuali

Il 59% degli utenti social dichiara preoccupazione sulla sicurezza dei pagamenti,

il 56% non si fida della reale qualità dei prodotti,

il 55% teme un uso non corretto dei propri dati personali,

il 47% ha paura di acquistare in buona fede un prodotto falso o contraffatto e il 31% dichiara di aver comprato involontariamente prodotti contraffatti e di questi, il 23% lo ha fatto tramite un social media.

Quello che fa pendere il piatto della bilanci dalla parte dell’acquisto online o la scelta del canale tradizionale è ancora una volta la reputazione che il marchio ha sul web, il passaparola e i feedback positivi o negativi che ha ricevuto in rete.

I fattori che spingono il consumatore digitale a eseguire un acquisto sono per:

il 55% la reputazione dell’attività online,

il 48% le valutazioni degli altri utenti,

il 34% il parere di parenti e amici che già hanno effettuato acquisti con quella determinata azienda.

Il 23% conta ancora il parere di celebrità e influencer. Dato molto inferiore di quanto si possa immaginare ma interessante da un punto di vista di un’analisi di marketing.

Ulteriore attenzione va posta sul blocco di risposte riguardo a quale aspetto della presenza online delle aziende trasmettesse più o meno fiducia:

Il 66% dei consumatori dichiara di non dubitare delle informazioni date dagli e-shop tramite questi canali di comunicazione

il 30% non ha problemi ad utilizzare la propria carta di credito per fare acquisti online

Pianificazione e strategia, le parole d’ordine del social media marketing

La presenza sui social media per chi decide di portare la propria attività anche online (non importa se poi la vendita viene effettuata non online o se chi si presenta è un libero professionista) non deve essere lasciata al caso, ma deve essere pianificata e gestita nei minimi particolari.
La propria strategia di Social Media Marketing deve puntare al consolidamento della reputazione del brand o del professionista (Personal branding), all’acquisizione della fiducia dei propri clienti, che devono essere motivati a pubblicare i propri feedback, a comunicare con loro usando il giusto linguaggio, a trasmettere tutte le informazioni necessarie a rispondere ai loro reali bisogni e non a ciò che tu ritieni possa essere utile per loro.

Roberto Rizzo
www.seoenonsolo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Apri una chat
Serve aiuto?
Ciao, come posso esserti utile?
Powered by